I prestiti finalizzati sono delle forme di credito che sono adatte in modo specifico per chi acquista un bene o un servizio specifico e particolare. Sono dei prestiti che ti consentono di ottenere delle cifre anche molto alte per fare un acquisto particolare, tramite la richiesta di un finanziamento con un dealer, ovvero un punto vendita specifico. Grazie al dealer abbiamo così la possibilità di ottenere una certa cifra di denaro in modo semplice e comodo, e possiamo usare la liquidità per acquistare un bene oppure un servizio particolare. In questa guida vedremo nel dettaglio come sono questi prestiti e come sono strutturati i loro contratti.

Cosa dice la legge sui prestiti finalizzati

I prestiti finalizzati sono definiti dalla legge come delle forme di credito che sono utili per l’acquisto di un bene particolare, il che può essere usato ad esempio per uno scopo personale oppure per un’attività commerciale o di tipo professionale. È una soluzione che viene concessa inoltre sotto forma di dilazione di pagamento oppure anche di finanziamento. Sono quindi delle soluzioni finanziarie che vanno a favore della persona fisica che fa uso del denaro principalmente per scopi personali, e non inerenti per esempio un’attività imprenditoriale o professionale. I prestiti personali finalizzati vengono rilasciati solamente dietro alcuni precisi requisiti.

Il rimborso dei prestiti finalizzati avviene tramite il versamento di rate mensili che sono di importo uguale o diverso, a seconda che il tasso sia fisso oppure variabile. Questi prestiti possono essere finanziati anche direttamente da una società finanziaria oppure da una banca, e il rimborso può prevedere delle tempistiche più o meno lunghe. Se ad esempio non vuoi pagare subito il bene che scegli di acquistare, tramite un prestito finalizzato puoi ottenere la somma utile per il suo acquisto subito, per poi rimborsarla tramite rate mensili comode e molto semplici da gestire..

Contratto di concessione di un prestito finalizzato

Nel momento in cui il nostro prestito viene accettato da parte di una banca o di una società di credito, allora l’acquirente ha la possibilità di acquistare un certo bene in modo praticamente immediato. La concessione di un prestito finalizzato è regolata da un apposito contratto di prestito. Si tratta di uno specifico contratto che viene presentato proprio nel momento in cui viene acquistato un bene o un servizio presso un dealer.

Il contratto di credito ha a che vedere invece con la concessione del prestito da parte della banca o della finanziaria alla quale ci si rivolge.Questo contratto deve contenere alcune voci particolari, in primis i tassi di interesse, ma anche la somma di denaro che viene erogata e la scadenza di tutte le rate mensili che sono previste dal finanziamento stesso. Inoltre, sono indicati in modo chiaro anche gli importi delle rate stesse. Occorre poi indicare anche il Taeg e le numerose possibilità e condizioni di modifica, oltre a tutte quelle spese aggiuntive che possono essere previste da questo tipo di prestito.

Consigli per scegliere la giusta soluzione

Quando cerchi di capire quale soluzione potrebbe essere quella più adatta a te, tra le diverse tipologie di prestiti finalizzati, devi prendere in considerazione soprattutto alcuni aspetti, tra cui i tassi di interesse, ovvero il Tan e il Taeg. Il Tan indica il tasso di interesse puro, la cui percentuale viene calcolata in buona sostanza in base al credito che viene concesso, e viene indicato di solito su base annua. Il tasso di interesse può incidere tanto nella convenienza di un prestito finalizzato, ad esempio fisso oppure variabile.

Il Taeg, vale a dire il tasso annuo effettivo globale, è la percentuale che va a indicare tutte le spese e le commissioni che sono previste per la concessione di un prestito. Si tratta di un aspetto molto importante da considerare se di desidera ottenere un prestito finalizzato che sia particolarmente conveniente. Naviga sul sito iprestitifinalizzati.it per saperne di più su queste soluzioni di finanziamento.